notizia

Come ci si sente dopo una buona notizia

buona notizia

Sono a caccia di buone notizie e desidero tutti i giorni raccogliere delle news rincuoranti!

Vi siete mai chiesti cosa può sviluppare a livello cellulare una bella notizia? Io mi immagino una vera e propria festa all’interno del nostro corpo.

I primi ad essere piacevolmente colpiti sono i nostri sensi… l’udito quasi sempre per primo (ma va?)

Ora proviamo ad immaginare: sentiamo la “news”, la nostra mente va  a ricercare nei ricordi per vedere se un’esperienza così, a livello di informazione, è già stata catalogata e poi, tutta una serie di reazioni si scatenano, tra cui l’emissione di endorfine che, come sapete, aiutano a sentirsi bene in quanto analgesiche ed eccitanti.

WOW

Ecco perché sono a caccia di buone notizie!

Anche qui è questione di allenamento. Si! Avete capito bene!

Si deve essere allenati a trovare le belle notizie. In mezzo al bombardamento di quelle brutte diventa talvolta difficile assaporarne la bontà.

Io, per esempio, tutti gli anni, nel periodo di Natale, aspetto la festa di un’associazione che adotta bambini poveri in Kenya e  in quell’occasione mi nutro di belle notizie: nuove adozioni, casette assegnate a famiglie disagiate, attivazione pozzi d’acqua, creazione di laboratori.

Una fantastica novella è quando ti viene annunciata la nascita di un bambino. Io da pochi giorni ne ho ricevuta una in tal senso: una coppia di amici sono diventati nonni, che meraviglia!

Esprimiamo tutti insieme un desiderio giornaliero:

tutti i giorni voglio andare a dormire con una buona notizia impressa nella mente

Se vi sembra troppo difficile ho un piano bis  smile
Appena avete l’occasione di ricevere una bella notizia, registrate lo stato d’animo nella vostra mente. Come si fa? Mettete in moto tutti i vostri sensi per assaporare il momento e poi create un ancoraggio battendovi, per esempio, su una spalla.

Al momento del bisogno,  prima di andare a dormire, battetevi sulla spalla per pescare l’ancora… la mente non distinguerà il vero dal falso e vi regalerà un po’ di pace.

Non ci credete? provare è gratuito, approfittatene!

Guardate che carino questo libro:  CLICCA QUI

Alla prossima!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *